Atlassian Unleash ’23 | Diario 2^giorno

  • 13 Dicembre 2023 |
  • Essere Agile
Atlassian Unleash ’23 | Diario 2^giorno

Giorno 2

#AtlassianPresentsUnleash

“Altro giro, altra corsa…“ Partiamo!

Eccoci, pimpanti e pronti per il Giorno 2 dell’Atlassian Unleash. Iniziamo facendo un mea culpa… siamo arrivati in ritardo e abbiamo perso il Keynote 😞 , mentre ci incamminavamo verso la location dell’evento abbiamo trovato una parata che ha attirato la nostra attenzione e ci siamo fermati a comprendere cosa stesse succedendo… sembra ci fosse la visita del primo ministro della Corea del Sud (ma, si percepiva ci fosse qualcosa di grosso 😆 )

Arrivati al “Beurs Van Bellage“, subito frase carica e motivazionale

“IMPOSSIBLE ALONE“. E motivati 💪 come non mai siamo andati ad ascoltare i talk del giorno.

I TALK

Anche il palinsesto del secondo giorno è pieno di novità, spunti e approfondimenti di quanto visto ieri. In seguito la scaletta:

la struttura dei format era analoga a quella vista ieri e, sottolineiamo ancora che ci sia piaciuto molto.

Una cosa non abbiamo detto ma che effettivamente, abbiamo apprezzato. Non c’è un presentatore gli speaker si presentano in autonomia. Cosa ne pensate? Ci piacerebbe avere altri punti di vista su questo tema.

Bene, ora passiamo al racconto di cosa abbiamo seguito oggi.

NB: il keynote lo abbiamo perso per il primo ministro della Corea del Sud :rofl:


Talk 1: Boost developer experience by migrating to Atlassian cloud

Primo reminder, per non dimenticare mancano 65 giorni all’end of life degli ambienti server

Bene, ora che abbiamo messo questa nota possiamo iniziare. Durante questo talk si è parlato un pò di quello che è stato ed è tutt’ora il tema caldo la migrazione in cloud.

In questo talk si è parlato di quelle che sono le modalità di gestione per eseguire una migrazione vincente e le modalità. Dal nostro canto vorremmo soffermarci un attimo su quelle che sono le modalità (perchè ovviamente abbiamo una preferenza:slight_smile:):

  • Fare del cloud una copia esatta di quello che esiste in server
  • Fare un refactoring della soluzione sfruttando le potenzialità del server (:smiling_face_with_3_hearts: eccociiiiii, siamo noi)

Si è parlato anche dei tempi in cui una migrazione può essere svolta: gradualmente o rapidamente, in questo caso non abbiamo particolari suggerimenti nella nostra esperienza ci sono state utili entrambe le modalità sarà necessario comprendere le esigenze.

Ma passiamo alla parte calda del talk, la presentazione di Mikael Hellden

su quella che è stata l’esperienza di H&M. L’azienda ha ovviamente intrapreso un percorso di trasformazione digitale graduale per poter utilizzare i software necessari, vediamo nell’immagine in seguito la sintesi:

Il percorso della suddetta come si denota, è stato complesso, completo e pieno di upgrade passando dal cloud all’enterprise fino ad arrivare all’utilizzo di Jira Align e di Confluence per fare il playbook aziendale.

Come mai nel lontano 2020 hanno deciso di migrare in cloud?

Mikael dice che inizialmente è stata una scelta strategica per cercare di riportare sotto controllo la manutenzione degli strumenti e convergere in un unico punto. Conosciamo tutti il proliferare di configurazioni e personalizzazioni in server, giusto?

Ha fatto anche il punto sulla security e sui costi ovviamente risparmiati sulla gestione delle macchine fino ad arrivare ad una sintesi di quelli che sono stati i benefici percepiti:

Siete ancora sicuri di non voler migrare in cloud?


Talk2: Product discovery in action

:long_drum: PRODUCT MANAGER D’ITALIA, SIETE IN ASCOLTOOOO? :trumpet::trumpet::trumpet::trumpet:

Vi ricordate di Jira product discovery il tool di idea generation che abbiamo citato in qualche articolo del giorno 1 della conferenza?

Bene, prestate attenzione perché è arrivato il vostro momento. Partiamo dalle basi: di cosa si tratta?

Un nuovo strumento della suite Atlassian progettato per aiutare i team a discutere priorizzare e pianificare le idee del prodotto prima di impegnarsi completamente nello sviluppo.

Lo strumento si inserisce nel contesto di un approccio di continuous product discovery, incoraggiando le aziende a muoversi da decisioni basate su opinioni a decisioni basate su apprendimento continuo.

Jira Product Discovery è integrato nell’ecosistema Atlassian, facilitando il flusso di lavoro per i team che utilizzano già strumenti come Jira Software e Jira Service Management.

La piattaforma mira a coinvolgere tutte le parti interessate, non solo i produttori, consentendo una discussione collaborativa su idee, opportunità e soluzioni.

Un dettaglio sicuramente rilevante è quello legato alla roadmap (che può essere condivisa con il resto dell’azienda) che ha come focus quello illustrato nella seguente immagine:

Come potrete notare a differenza di quello che abbiamo trovato in questo periodo sugli strumenti Atlassian o altri competitor ha delle caratteristiche diverse rispetto alle altre roadmap:

  • Non si focalizza sul tempo :scream_cat:
  • Viene costruita su 2 livelli di altitudine in base alla priorità definita (in base alle modalità da voi selezionate)
  • 3 livelli di commitment (non riuscivamo a trovare un termine che rendesse l’idea in italiano, sorry :fearful:)
    • Now: un’idea, opportunità o problema dalla massima priorità su cui sto lavorando ora
    • Next: una buona idea, opportunità o problema su cui abbiamo fatto le valutazioni del caso e lavoreremo una volta ultimate le attività attuali
    • Later: Non abbiamo ancora fatto delle valutazioni ma procederemo appena sarà possibile

Quindi PM cosa ne pensate? Potrebbe essere un buon momento per utilizzare uno strumento che metta in evidenza le vostre attività? Come i migliori spot pubblicitari… vi aspettiamo numerosi…PARLIAMONE.


Talk 3: Improving rituals across product and collaborators

Questo non era un talk frontale come quelli descritti in precedenza ma una tavola rotonda in cui un gruppo di persone si sono confrontate sul tema definito.

Ospiti sul palco diversi manager di team di competenze/aree diversi della compagni aerea KLM.

Hanno affrontato un tema ai più molto caro: far collaborare team della stessa azienda con competenza e/o di aree diverse. Ne sapete qualcosa? Qualcuno ha lo stesso problema?

Hanno sottolineato di quanto ognuno avesse punti di vista diversi (ovviamente come capita spesso ognuno guarda al suo, guardare all’intero ecosistema è difficile spesso, non si sono le competenze e la conoscenza dello stesso) e quanto sia stato importante il lavoro fatto sulla fiducia, la trasparenza e la condivisione delle informazioni.

Cosa c’entra questo con Atlassian? Bene, lo diciamo e lo ripetiamo spesso anche nei nostri percorsi di trasformazione i tool aiutano non fanno miracoli, sono le persone ad utilizzarli in modo corretto.

In KLM hanno fatto così, utilizzato confluence per le minute, la documentazione e il censimento di idee/requisiti/regole del team. All’interno di quest’ultimo venivano anche censiti gli output degli eventi scrum… retrospettive comprese!

Su Jira invece, censivano le attività e comunicavano in maniera libera e trasparente menzionandosi con commenti, utilizzavano la board e le roadmap per vedere le attività in corso e fare gli aggiornamenti.

In pratica anche in questo caso torna la parola chiave di questi giorni: collaborazione e comunicazione.

Ti sembra una problematica familiare?


Talk4: Alignment at Scale

Product Manager, anche in questo caso parliamo con voi! Vi capita di avere la percezione che voi diciate una cosa e il team si muova in direzione contraria? Bene, abbiamo una notizia per voi!

Avete già condiviso quello che è il vostro obiettivo? Le risposte possibili sono diverse:

  • Si, ed è chiaro
  • Si, mi sembra che lo abbiano capito
  • No

Lo avete scritto insieme a scanso di equivoci? In questo caso ci basta un si o un no come risposta.

Possiamo dire che l’Atlassian Unleash 2023 in qualche modo fosse un evento organizzato per voi 🙂 anche in questo caso hanno pensato ad una soluzione da integrare all’intero ecosistema: Atlas.

Atlas è lo strumento pensato da Atlassian per definire quelli che sono gli obiettivi prioritizzarli e inserire anche quelli che sono i rischi.

Come tutti gli strumenti della suite è perfettamente integrato con gli altri ma, come diciamo sempre, sono tutti fratelli :slight_smile: in seguito alcune immagini di come si integra con gli strumenti della suite:

  • Jira product discovery: le idee/opportunità quale obiettivo vanno a soddisfare? Che tipo di impatto hanno sul mio prodotto?

Jira Software con Plans: Quali sono le attività che il team sta svolgendo? A quale obiettivo fanno riferimento?
A che punto è lo sviluppo del mio obiettivo? Posso vedere una roadmap e avere chiaro quali sono le attività che lo compongono?

Con l’integrazione di Atlas riusciamo ad avere nella suite Atlassian riusciamo ad avere una gestione completa dell’intero ciclo di vita di un’idea/opportunità che si sviluppa in un’azienda:

Pensate sia arrivato il momento di fare il grande passo ed integrare il tutto?

Conclusione

Possiamo dire che la seconda giornata di questo evento si è conclusa, mera consolazione abbiamo vinto una bottiglia di Porto :fearful: ma ahimè il rientro in aereo ha fatto si che la donassimo (il dispiacere è stato tanto :cry: ).

Con questa seconda giornata abbiamo concluso la sinfonia, ci eravamo persi la nota iniziale del tutto “Atlas“ ora non ci resta che rientrare in Italia e mettere a terra tutte le idee e le cose che abbiamo imparato, siete pronti? :rocket:


Riassunto album foto per talk

Talk 1: Boost developer experience by migrating to Atlassian cloud

Talk2: Product discovery in action

Talk 3: Improving rituals across product and collaborators

Talk4: Alignment at Scale

#Atlassian #EssereAgile


Essere Agile Srl
Via Altabella 17, 40125 Bologna (BO)
presso Rizzoli Copernico Bologna
p.i./c.f 05390290285

Essere Agile

© Essere Agile Srl - Tutti i diritti riservati - Designed by Mario d’Anelli